LIBRI RIVISTE
> Archeologia e storia
> Attualita' e temi sociali
> Bambini e genitori
> Bioarchitettura
> Cospirazionismo e misteri
> Cura ambiente colture BIO
> Discipline orientali
> Esoterismo
> Fate Gnomi Elfi Folletti
> Hobby e creativita'
> Letture
> Massaggi e trattamenti
> Medicina alternativa
> Paganesimo Sciamanesimo
> Paranormale
> PNL
> Psicologia
> Rimedi naturali
> Religione
> Riviste
> Salute e benessere
> Sessualità
> Sonno - Dormire in salute
> UFO
> Vacanze alternative
> Amici animali
> Poster e mappe
> Tarocchi e divinazioni
CD - DVD - VHS
> CD musica NEW AGE
> Spiritualità - CD - Libri
> DVD - VHS
> Terapie Discipline corpo
ALIMENTI
> Germogli e sementi
> Integratori naturali
COSMETICI
> Cosmetica prodotti bellezza
> Cosmetica WELEDA

 

  








 

Archeologia e storia


 
Mario Pincherle
Spazio, Tempo e Antitempo - DVD
Incontro con Mario Pincherle
Macrovideo
ISBN: 8875076545
Prezzo € 16,50
Compralo su Macrolibrarsi
Dove eravamo rimasti?.... così potrebbe cominciare questo video, nel quale Mario Pincherle continua la sua lunga e affascinante ‘narrazione’ della vita e dei suoi apparenti misteri, iniziata, in video, con La vita e i suoi archetipi, e portata avanti nel corso degli anni in tanti splendidi libri.
“Provocato” da una giovane psicologa, Pincherle risponde con la consueta capacità di coinvolgimento a domande riguardo il tempo, la morte, le dimensioni spaziali nelle quali la vita si svolge. Il tutto prendendo spunto da sapienze e testi antichi, rivisti alla luce della sua personale esperienza di studioso di archeologia, lingue antiche, numerologia… e tante altre materie ancora.
Le scoperte della fisica modernissima (tempo e antitempo, materia e antimateria… onde e particelle) così difficili da capire in termini strettamente razionali sono semplicemente la conferma matematica, e a volte sperimentale, di ciò che la mente umana riesce, se ben indirizzata, a intuire con facilità.
Un video, in cui Mario Pincherle, ci aiuta proprio a perfezionare e a dare un senso compiuto alle nostre stesse intuizioni.

Contiene la lettura di una Sura del Corano tradotta e rielaborata da Mario Pincherle.



Mario Pincherle
La vita e i suoi archetipi - DVD
Incontro con Mario Pincherle
Macrovideo
ISBN: 8875075883
Prezzo € 22,90
Compralo su Macrolibrarsi
Mario Pincherle, ingegnere, archeologo, egittologo, ha raggiunto grande fama grazie ai suoi studi relativi alla Grande Piramide, che gli hanno consentito di svelare l’esistenza di una torre di granito, detta Zed o “torre dell’antitempo”, protetta e nascosta dalla Piramide stessa. Ha svelato il segreto dell’oro granulato, un’unica e finissima tecnica di fabbricazione di gioielli, che nessuno aveva mai saputo ripetere. Grande esperto di lingue antiche, ha tradotto il Quinto Vangelo, o Vangelo di Tommaso, e scritto numerosi libri in cui parla di Gesù, Mosè, Paolo di Tarso. Ha saputo spiegare con chiarezza il significato degli archetipi, le 22 figure-base su cui è modellata la realtà. Mario Pincherle conosce e pratica molte altre arti.

Il DVD
Mario Pincherle riceve nella sua casa la giornalista Tiziana Corradi, e in una lunga conversazione, a tratti seria, a tratti divertente, sempre serrata e coinvolgente, espone le intuizioni e le scoperte che stanno alla base del suo lavoro, e tanti accadimenti importanti della sua vita. Un incontro indimenticabile, con uno studioso di grande umanità.

Il manualetto (attenzione è contenuto all'interno della confenzione)
Riporta il testo dell’incontro fra Tiziana Corradi e Mario Pincherle.



Norbert Ohler
Vita Pericolosa dei Pellegrini nel Medioevo
Le avventure di uomini e donne che si misero in viaggio in cerca del Paradiso
Piemme
ISBN: 8838469857
Prezzo € 7,90
Compralo su Macrolibrarsi
Mercanti di reliquie, briganti pentiti e penitenti, cavalieri devoti e frati imbroglioni, uomini e donne alla ricerca della salvezza dell'anima e del corpo. Il pellegrinaggio nel Medioevo fu un fenomeno non solo religioso, ma anche culturale, sociale ed economico: i pellegrini costruivano strade e ponti, erano commercianti, stabilivano collegamenti tra popoli e culture diverse, edificavano città e fortezze che esistono ancora oggi. Quali motivi spingevano uomini e donne di tutte le età, condizioni sociali e professionali ad affrontare le innumerevoli scomodità di un pellegrinaggio? Come ci si preparava a un viaggio che poteva anche durare anni? Quali pericoli si incontravano? Com'era la vita quotidiana del pellegrino, dove alloggiava, che cosa mangiava? Attraverso una grande quantità di storie, aneddoti e documenti inediti, la vita dei pellegrini ci apre uno squarcio su tutta la straordinaria vitalità del mondo sociale e culturale del Medioevo.


JosÚ ArgŘelles
Il Fattore Maya
La via al di lÓ della tecnologia
Wip Edizioni
ISBN: 9788884590078
Prezzo € 13,00
Compralo su Macrolibrarsi
Con Arguelles e il Fattore Maya l'astrologia archeologica, l'archeologia astronomica, in una parola la "Scienza dell'Orgasmo cosmico" assurge a strumento elevato di conoscenza. La domanda esistenziale che viene lanciata è: "cosa c'è sopra la nostra testa che non ci sia anche dentro di noi, e come questa realtà si manifesta in modo psichico e ciclico? "

Il Fattore Maya presenta un'analisi della storia del ciclo della civiltà umana dal punto di vista Maya. Il Fattore Maya è il fattore tralasciato, sottovalutato, in relazione alla comprensione della nostra storia. E' evidente dappertutto: il corso imboccato dalla nostra storia va in direzione di una civiltà completamente tecnologica, basata sullo sfruttamento totale delle risorse naturali della Terra, con il conseguente inquinamento dell'ambiente naturale, noto con il termine scientifico di biosfera. Il motivo per cui la direzione che abbiamo preso è preoccupante è che non sembrano esserci altenative a noi note. La situazione definisce una crisi al tempo stesso morale e biosferica. L'ottimismo tecnologico si rivela miope nel credere che si possa seguire questa direzione indefinitamente.

L'eredità Maya ci offre un'alternativa a questa folle corsa tecnologica all'oblio, che ci tiene avvinti in un incantesimo. L'equilibrio della Storia richiede che si consolidi un Nuovo Ordine Mondiale per poter salvare le specie e la biosfera dalla crisi portata dal Vecchio Ordine Mondiale. Laddove il Vecchio Ordine Mondiale Babilonese ha creato l'incubo tecnologico della civiltà moderna, c'è da aspettarsi che il Nuovo Ordine Mondiale Maya possa creare una via al di là della tecnologia. Ecco l'eredità ed il messaggio dei Maya: "Prima che sia troppo tardi, oh umani di quella che pensate sia la Nave Spaziale Terra, (sappiate che) c'è una Via al di là della Tecnologia. Ma per apprendere questo cammino dovete uscire fuori dal tempo in cui siete e tornare al tempo della natura. L'eredità che vi lasciamo è il dono di quell'altro tempo che avete ignorato.

Questa conoscenza è codificata nel nostro calendario, chè è più di un mero conto dei giorni. Il nostro splendore deriva da una matematica superiore basata sul 20 e non sul 10, un sistema vigesimale e non decimale. Vedete, l'essenza del tempo non è nella durata, computata in ore, minuti e secondi meccanici, che vi trascina nel vostro 'futuro'. Piuttosto, l'essenza del tempo è la sincronizzazione che voi conoscete vagamente come sincronicità, il cui strumento supremo è il vostro stesso biocomputer umano, con le sue venti dita fra mani e piedi, e tredici articolazioni principali.

Siete voi, oh umani, la via al di là della tecnologia - ma solo con la conoscenza giusta!
Ascoltate la nostra saggezza finchè potete: il tempo non è denaro, il tempo è arte! Sì, la nostra eredità per voi è la scienza del tempo, la formidabile conoscenza che il tempo è la quarta dimensione!"



Jean Markale
Santi o Eretici? L'Enigma dei Catari
Una storia persa nel tempo finalmente svelata
Sperling & Kupfer Editori
ISBN: 8882748502
Prezzo € 9,80
Compralo su Macrolibrarsi
Nel cuore dei Pirenei, il castello di Montségur fu teatro, nel 1244, di un rogo in cui morirono duecentocinque catari, condannati da inquisitori decisi a stroncare l'eresia. Quelle fiamme illuminano ancora oggi una delle pagine più buie della storia francese, ma anche la cattiva coscienza dell'umanità, evocando i fantasmi del fanatismo e dell'intolleranza. Ma sono sufficienti i motivi politici e religiosi per spiegare questa accanita persecuzione, oppure qualcosa di diverso serpeggia in tanta spietata perseveranza? Chi erano i catari? Perché si erano rifugiati nel cuore di una strana regione circondata da valli profonde e da cime bruciate dal sole? Quale tesoro cercavano disperatamente di salvare? In questo libro - arricchito da un suggestivo inserto fotografico -, punto di partenza di un affascinante itinerario attraverso i sinuosi sentieri della Francia segreta, Jean Markale cerca di dare una risposta a queste domande, separando il falso dal vero. Al termine di un'indagine rigorosa e documentata, condotta con passione, l'autore apre nuove vie, suggerisce piste dimenticate, formula ipotesi esaltanti al di là delle quali si profila lo scintillare di una luce cercata dall'uomo fin dalla notte dei tempi...

«L'ingiustizia di Montségur è diventata un crimine. E i crimini non vengono dimenticati in fretta, anzi inducono a mettere sugli altari coloro che ne furono le sfortunate vittime... Si arriva persino a considerare il luogo dove questo 'avvenimento' si è svolto come l'elemento essenziale della memorizzazione... E' il caso di Montségur, capo-saldo della resistenza catara contro la Chiesa e il potere capetingio... Comunque sia, una constatazione si impone: esso è una fortezza o un tempio cataro, ed è anche (forse) il castello dove il Re pescatore custodiva ciò che Chrétien de Troyes chiama prudentemente un Graal, senza precisare di cosa si tratti. E un aspetto che non fa che aggiungere mistero al mistero, e Montségur, nido d'aquila verso cui convergono tutte le nubi del mondo, acquista un'aura incontestabilmente leggendaria.»



Pier Luigi Mariotti
Il Disco di Festos
Primo calendario Egeo
MEF - L'Autore Libri Firenze
ISBN: 8851712344
Prezzo € 8,80
Compralo su Macrolibrarsi
Durante la campagna di scavi archeologici dell'estate del 1908, nell'isola di Creta, fu scoperto per caso, abbandonato in un piccolo vano interrato, un disco di argilla di circa sedici centimetri di diametro con entrambi i lati impressi con caratteri strani, originali anche se apparentemente comprensibili.

Ampia la letteratura che si è interessata della descrizione dell'evento e della decifrazione dei caratteri impressi ma, a oggi, quei caratteri non sono stati decodificati né come scrittura né come significato generale.

Con questo saggio si intende dimostrare come il disco di Festos possa rivelarsi in realtà un contenitore suggestivo di dati numerici: per la prima volta viene esaminato l'aspetto numerale presente nel manufatto che, in modo stupefacente, rivela la presenza di un vero e proprio calendario; del primo calendario di area egea che si conosca.



Giuseppe Alaimo
Atlantide Continente Scomparso
Platone, Solone, le iscrizioni Incas: i documenti del grande enigma
Remainders
ISBN:
Prezzo € 3,00
Compralo su Macrolibrarsi
E' veramente esistito il continente di Atlantide al di là delle mitiche Colonne d'Ercole? Partendo dagli scritti del grande filosofo greco Platone, l'autore intende analizzare tutte le possibili verità che da millenni testimoniano l'esistenza di questo leggendario continente.


Roberto Volterri
Archeologia dell'Invisibile
Enigmatici messaggi dalle antiche pietre
Sugarco Edizioni
ISBN: 9788871985305
Prezzo € 18,80
Compralo su Macrolibrarsi
Gran parte delle esperienze descritte nel libro, da quelle sulle «linee iperestesiche» del professor Giuseppe Calligaris a quelle sulla radiestesia e sulla rabdomanzia, appartengono ancora ad un inesplorato campo d’indagine dove, in buona parte dei casi, aleggia l’incertezza, l’indeterminazione, il dubbio sul vero rapporto causa-effetto.

Qual è la vera funzione del testimonio negli esperimenti con il pendolo radiestetico?

Un semplice appoggio di carattere psicologico, come ritiene l’Autore, oppure un vero e proprio medium di natura fisica tra l’operatore e il suo strumento d’indagine?

Quanto influisce la stimolazione fisica, meccanica o elettrica, delle «placche», delle «linee» che Calligaris avrebbe individuate sull’epidermide di quella complessa entità biologica che è l’uomo?

Quanto c’è di oggettivo nelle percezioni di alcuni sensitivi nei casi di psicoscopia d’ambiente o negli esperimenti di psicometria con un oggetto che sembra rivelare ad essi il suo vissuto, il suo passato e quello di cose o persone che con esso sono venute direttamente a contatto?

In che misura influisce il substrato culturale del sensitivo o dello sperimentatore nel coacervo di stimoli, di sensazioni, di immagini, di suoni che durante gli esperimenti colpiscono la rètina, il cervello, la psiche dei soggetti coinvolti nelle indagini?

Tutte domande, queste, alle quali è estremamente arduo dare risposta ma sulle quali sarebbe bene meditare un po’ di più e, ove possibile, passare sul serio alla fase sperimentale, alle indagini «sul campo» per confrontare ciò che si sa su una certa fenomenologia, con ciò che si apprende toccando con mano la realtà, passando dalla lettura di un libro sull’argomento alla esplorazione di un sito archeologico di una delle tante «città del silenzio» di cui abbonda il nostro Bel Paese.

Questo libro vi introdurrà in un mondo del tutto nuovo e in gran parte inesplorato, alla ricerca di ciò che forse c’è ma è... invisibile.



Paolo Marini
Atlantide
Nel cerchio di Stonehenge la chiave dell'enigma
Mursia
ISBN: 9788842534365
Prezzo € 16,50
Compralo su Macrolibrarsi
«Come la capitale di Atlantide era impostata su sei cerchi concentrici alternativamente di terra e di mare, così la pianta di Stonehenge è basata su sei cerchi concentrici e sembra rispettare le proporzioni della mitica città.»

«Le prime tre grandi civiltà della storia dell’uomo (quella egizia, quella sumera e quella megalitica) sono nate sul finire del V millennio a.C. sotto la spinta dei medesimi “maestri”, superstiti della leggendaria Atlantide.»

È la premessa da cui parte questa inchiesta sui segreti di un mondo ormai perduto, ma che ancora suscita un grande fascino. Sulla base di ricerche inedite, analisi di testi classici e di reperti archeologici l’autore svela insospettate analogie tra l’Egitto predinastico e la cultura di Atlantide e, partendo dai valori simbolici che esprime il magico cerchio di Stonehenge, ne mette per la prima volta in luce la chiara origine atlantidea.
Un viaggio incredibile tra passato e presente, mito e storia, arte e scienza.



Robert Eisenman
Giacomo il Fratello di Ges¨
Dai Rotoli di Qumran le rivoluzionarie scoperte sulla Chiesa delle origini e il Ges¨ storico
Piemme
ISBN: 9788838489419
Prezzo € 22,50
Compralo su Macrolibrarsi
Fondata sulle più recenti scoperte archeologiche e su un ventaglio straordinariamente ampio di fonti del tempo, dai Rotoli di Qumran, alle apocalissi di Nag Hammadi ai testi occidentali degli Atti degli Apostoli, la straordinaria ricerca di Robert Eisenman ridisegna le origini della Cristianità, proponendosi come paradigma per un’interpretazione storica, e quindi più autentica, della Chiesa del I secolo.

• Proclamando nel V secolo il dogma della verginità di Maria, la Chiesa ha fideisticamente negato la possibilità che Gesù avesse fratelli. In realtà, come numerosi documenti attestano ormai in modo pressoché incontestabile, Gesù ebbe dei fratelli, il più importante dei quali fu Giacomo, detto il Giusto.
• Fu Giacomo, fratello minore di Gesù, il nuovo capo carismatico della comunità di Gerusalemme.
• Fu Giacomo a morire ultraottantenne «in stato di verginità», una verginità che i Padri della Chiesa avrebbero poi trasferito su Maria, sua madre.
• Non fu Pietro ma Giacomo il vero successore di Gesù.
• Fu sempre Giacomo non solo il leader della Cristianità del suo tempo, ma il popolare capo dell’opposizione antiromana, tanto che la sua morte per lapidazione causò la sollevazione contro Roma.
• Gesù fu un Messia politico.
• A San Paolo di Tarso, il fariseo folgorato sulla via di Damasco, antisemita e pesantemente compromesso con la dominazione dei Romani, si devono le censure dei Testi e il travisamento in chiave apolitica del messaggio del Messia.
• Figure come quella di Giuda Iscariota non esistettero affatto come noi le conosciamo.

Nel suo profondo lavoro di indagine, Robert Eisenman evidenzia le operazioni di mistificazione e riscrittura del contenuto originale del Nuovo Testamento, e individua in Giacomo la chiave per accedere ai segreti della Chiesa delle origini.

Perché chiunque fosse Giacomo, così era Gesù, suo fratello.



Joseph P. Farrell
Hitler, i Dischi Volanti e le altre Super-Armi del Terzo Reich
Profondo Rosso Edizioni
ISBN: 9788895294049
Prezzo € 23,00
Compralo su Macrolibrarsi
La Germania di Hitler stava riuscendo a produrre la bomba all'idrogeno, mentre altri scienziati avevano fabbricato i prototipi di molte armi terribili...


K. Ericsson - E. Simonsen
I Figli di Hitler
La selezione della "razza ariana", i figli degli invasori tedeschi nei territori occupati
Boroli Editore
ISBN: 9788874931125
Prezzo € 14,00
Compralo su Macrolibrarsi
Fra i crimini commessi dal regime nazista uno dei più gravi fu quello compiuto in nome della ‘purezza della razza’, che comportò lo sterminio di ebrei, rom, omosessuali e altri ancora appartenenti alle ‘razze inferiori’.

In questo progetto rientrò anche il tentativo di ‘costruire’ ex novo una razza superiore, la fantomatica razza ariana, facendo accoppiare soldati delle SS con donne tedesche e di vari Paesi nordici, ritenute ‘di buon sangue’. Nacquero così all’interno del progetto razziale Lebensborn (fonte di vita) i cosiddetti ‘bambini di guerra’, divenuti dopo la sconfitta tedesca soggetti scomodi, avvolti dal silenzio di tutti, sui quali pesarono per anni la vergogna e i sensi di colpa delle famiglie e di nazioni intere.

In questo libro, attraverso una serie di saggi di diversi autori, vengono analizzati l’atteggiamento della pubblica opinione dei vari Paesi, la questione della nazionalità e del mantenimento, le soluzioni proposte a livello istituzionale ai vari problemi dopo la fine del conflitto, dove alla generosità e ai principi umanitari si alternavano espressioni di cinismo impensabili.

Da ultimo vengono presentati alcuni casi personali. È infatti nella vita dei singoli ‘bambini di guerra’ e delle loro madri che si catalizzano e si sommano le conseguenze degli eventi storici: l’odio e la vendetta dell’opinione pubblica, i silenzi e il rifiuto delle autorità governative.



Joseph Christy-Vitale
Watermark
Il segno dell'acqua - Il disastro che ha cambiato il mondo e l'umanitÓ
Macro Edizioni
ISBN: 8875078114
Prezzo € 12,00
Compralo su Macrolibrarsi
Basandosi su innumerevoli ritrovamenti archeologici, ricerche e studi che si sono resi disponibili negli ultimi decenni, l’Autore fa risalire il diluvio a circa 12.000 anni fa, quale conseguenza di un disastro planetario di proporzioni immense.

Confrontando i miti e le storie di popoli di ogni parte del pianeta con gli studi geologici, le catene montuose più rilevanti, i laghi e le fosse oceaniche, quest’opera di grande rilievo e attualità ricostruisce la più recente e immane catastrofe che ha colpito il nostro sistema solare, annientato, distrutto o incendiato interi pianeti e satelliti, modificandone i poli, le traiettorie e gli angoli di rotazione.
Sulla Terra una civiltà planetaria molto evoluta tecnologicamente e spiritualmente fu annientata e l’umanità superstite rimase divisa, annichilita e terrorizzata da eventi così drammatici che, secondo l’Autore, segnano
ancor oggi il nostro inconscio e condizionano tutte le nostre azioni.
La cultura, la scienza e la religione successivi alla catastrofe sono creazioni di menti colpite dal tremendo shock emotivo che ha prodotto una profonda insensibilità psichica, depressione e ansietà, fino a negare o dimenticare quanto era successo:

"L'uomo divenne separato dallo spirito e si trovò immerso in una palude di intolleranze e dogmi, bigottismo e misoginia, ipocrisia e corruzione, paura, sbagli storici e ecologici, crudeltà inimmaginabili l’uno verso l’altro."



Michele Ciliberto
Giordano Bruno
Il teatro della vita
Mondadori
ISBN: 9788804567233
Prezzo € 30,00
Compralo su Macrolibrarsi
17 febbraio 1600: in Campo de' Fiori, a Roma, un eretico viene arso vivo. Distoglie con disprezzo il volto dal crocifisso che i confortatori dell'Arciconfratemita di san Giovanni Decollato gli porgono. Quell'eretico è il filosofo Giordano Bruno. Il cammino che lo conduce sul rogo ha avuto inizio a Nola, dove è nato nel 1548. Nel 1576 è costretto a iniziare la sua lunga e tormentata peregrinatio in Italia e in Europa: Venezia, Ginevra (dove aderisce per breve tempo al calvinismo), Tolosa, Parigi, Oxford, Marburgo, Wittenberg, Helmstedt, Praga, e infine, dopo la tragica decisione di tornare in Italia, nuovamente Venezia e Roma, dove viene bruciato con la lingua "in giova per le brutissime parole che diceva".

Il tradimento e l'indifferenza di Dio nei confronti dell'uomo, la materia come principio unico ed eterno, la metasomatosi attraverso cui l'anima universale s'incarna con vicenda perenne in forme diverse: sono alcune delle verità che Bruno ritiene di aver scoperto, e che esige di poter proclamare, indifferente alla loro consonanza con i dogmi di fede. Non da anticristiano, bensì da "post-cristiano", egli non esita a dichiarare false le dottrine e superata l'era del cristianesimo, in nome dell'avvento di una pax universalis ostacolata proprio dall'intransigenza della Chiesa romana.

Ricorrendo agli scritti dello stesso Bruno, Michele Ciliberto rivela la stretta connessione fra filosofia e biografia, che reciprocamente si illuminano nel fuoco di una drammatica vicenda esistenziale.



Salim Lamrani
Fidel Castro, Cuba, gli Stati Uniti
Conversazione con Ricardo Alarcon de Quesada Presidente dell'Assemblea Nazionale Cubana
Sperling & Kupfer Editori
ISBN: 9788820043452
Prezzo € 16,00
Compralo su Macrolibrarsi
Tra i Paesi latinoamericani Cuba primeggia sulla carta stampata, ma in modo problematico: i giornalisti occidentali, troppo attenti a non urtare i poteri forti, ripropongono logore immagini dell'isola costruite prevalentemente dalle amministrazioni statunitensi: l'ultima dittatura del continente americano; un Paese mantenuto, per oltre quarant'anni, nella povertà e nell'isolamento in nome di un'ideologia sconfitta dalla storia; una società priva delle libertà fondamentali; una pericolosa fabbrica di sovversione.

Non stupisce quindi che la realtà di Cuba e le idee di chi la governa siano sconosciute alla maggior parte dei cittadini occidentali: contro il silenzio e la censura decretati dai media internazionali, la voce dei testimoni e dei giornalisti non assoggettati dal potere politico può ben poco.

Con questo libro Salim Lamrani vuole rispondere a questo paradosso dando la parola a uno dei personaggi più interessanti della Revoluciòn: Ricardo Alarcón de Quesada, presidente del parlamento cubano, fine diplomatico, grande conoscitore degli Stati Uniti.



Boris De Rachewiltz
Il Libro dei Morti degli Antichi Egizi
Il papiro di Torino
Mediterranee
ISBN: 8827200959
Prezzo € 21,00
Compralo su Macrolibrarsi
Raccolta di formule di protezione per il corpo e l'anima dei defunti egizi. Il testo più completo del genere.


Michael Baigent
Il Cielo di Babilonia
L'astrologia e l'antica Mesopotamia
Net
ISBN: 9788851523589
Prezzo € 8,50
Compralo su Macrolibrarsi
Nell’antica Mesopotamia, l’osservazione del cielo era un affare di stato.
Il più antico libro di divinazione astrale venne scritto a Babilonia, diciassette secoli prima di Cristo, con uno scopo politico preciso: prefigurare le ripercussioni dei movimenti celesti sul destino della nazione, per predisporre talismani e rituali che scongiurassero i pericoli annunciati dagli astri.

Maghi, sciamani e divinatori osservarono con occhi incantati il corso del sole, il movimento delle stelle e quello dei pianeti, annotando fenomeni regolari ed eventi inusitati, il succedersi delle fasi lunari, la congiunzione o l’opposizione degli astri, l’approssimarsi dei pianeti alla luna.

Pazientemente raccolti e correlati tra loro, quei dati sperimentali tramandati su tavolette di terracotta costituirono il corpus originario dell’astrologia ”mondana“: gli scienziati babilonesi individuarono quasi tutti i pianeti, associandoli a divinità benigne oppure ostili, disegnarono le costellazioni sulla volta celeste e tracciarono la cintura dello zodiaco come la conosciamo ancora oggi.

Combattuta e perseguitata dal cristianesimo, questa fusione di religione pagana, astrologia e magia si diffuse nel mondo greco e romano attraverso gli insegnamenti dell’occultismo, e rimase vitale per tutto il Medioevo fino all’età moderna. Gli scritti di Ermete Trismegisto furono portati alla corte dei Medici proprio dai religiosi venuti in Italia per partecipare al grande evento cristiano del Concilio di Firenze. Cosimo de’ Medici ordinò a Marsilio Ficino di tradurli immediatamente, per poterli leggere prima di morire.

La ”conoscenza segreta“ sarebbe diventata uno dei fattori catalizzanti del Rinascimento. Intrecciando studio cosmologico, archeologia e sapere ermetico, Michael Baigent ripercorre l’affascinante mistero delle origini della disciplina astrologica, l’antica scienza dei saggi babilonesi che "sedotti dalla notte, osservavano rapiti il cielo buio e infinito che si estendeva oltre le torri dei templi della Mesopotamia".



Fabio Delizia
La Cattedrale di Chartres
Un dialogo tra cielo e terra
Libreria Editrice Psiche
ISBN: 8885142826
Prezzo € 13,00
Compralo su Macrolibrarsi
“La cattedrale di Chartres, oltre che essere una delle più grandi d’Europa, è soprattutto un’opera architettonica ed artistica eccezionale.
Come musica celeste Chartres si rivela a coloro che intendono ascoltarla, così come nel XII secolo la Scuola che vi sorse irradiò della sua luce gran parte dell’Europa.
Dal MedioEvo ad oggi un grandioso insegnamento visivo ci parla attraverso il tempo, dai suoi portali e dalle sue vetrate, dove possiamo leggere la storia evolutiva dell’Umanità, dalla Genesi all’Apocalisse, proprio come in un libro di pietra e vetro.
E’ mia intenzione percorrere insieme a voi questo viaggio, per scoprire con stupore come da quasi 800 anni, grandi verità sull’Uomo siano incantate nelle pietre, nei vetri e nei segreti di quest’opera d’arte, e come grazie ad una moderna scienza dello spirituale, possiamo risvegliarle in noi.”


Louis Charpentier
Il Mistero Basco
Alle origini della civiltÓ occidentale
EtÓ dell'Acquario Edizioni
ISBN: 9788871362588
Prezzo € 19,50
Compralo su Macrolibrarsi
I baschi sono un caso unico nel nostro continente. Ormai confinati in una piccola area geografica a cavallo dei Pirenei, sembrano aver conservato quasi intatto il proprio patrimonio genetico e i propri costumi.
Ma qual è la loro origine? Da dove provengono questi abitanti delle montagne pirenaiche e cantabriche, che parlano una lingua in apparenza senza parentela con quelle conosciute in Occidente? Quale mistero si cela dietro alla loro inesausta sete di indipendenza?

Charpentier ricostruisce la loro lunga e suggestiva vicenda, in un viaggio che dalla preistoria arriva fino a oggi, attraverso i racconti tradizionali, l’archeologia, l’antropologia e gli studi ematologici. La sorprendente conclusione è che i baschi possono essere gli eredi diretti dell’uomo di Cro-Magnon. Si determina così uno stretto legame fra essi e i pelasgi, i berberi, i guanci e gli egiziani dell’epoca prefaraonica, tutti popoli che appartengono a questa tipologia di uomo preistorico. La loro civiltà ci ha lasciato meravigliose pitture rupestri, i monumenti megalitici e probabilmente anche l’allevamento e l’agricoltura; proprio per questo uno studio approfondito, anche al di fuori dei criteri utilizzati da studiosi e accademici, può servire a far luce su tutta la civiltà occidentale.

E del resto, addentrandosi nei labirinti della storia basca e nella sua mitologia, potrebbe anche capitare di trovare una conferma dell’esistenza di quell’isola di Atlantide di cui raccontava Platone.



Giovanni Ibba
Qumran
Correnti del pensiero giudaico (III a.C. - I d.C.)
Carocci Editore
ISBN: 9788843041510
Prezzo € 13,30
Compralo su Macrolibrarsi
Il libro illustra le principali correnti di pensiero circolate all’interno dei gruppi di fedeli che si sono stabiliti nei pressi di Qumran. I grandi temi del pensiero giudaico che emergono dai manoscritti rinvenuti nelle grotte a partire dal 1947 – che possono essere stati elaborati in buona parte anche prima della formazione delle comunità insediatesi nelle zone del Mar Morto – sono quelli dell’origine del male e dell’ingiustizia, dell’escatologia e del patto. L’attenzione alle diverse forme di preghiera presenti nei testi arricchisce e completa la ricostruzione storica degli aspetti fondamentali del pensiero giudaico presente a Qumran.



 
 
Disclaimer